Guida alle etichette elettroniche

Nella nostra guida principale troverete una panoramica compatta e facilmente spiegabile dei contenuti più importanti del nuovo Regolamento (UE) 2021/2117 per i prodotti vitivinicoli, nonché le risposte alle domande più frequenti di molti viticoltori, come ad esempio Quali sono le informazioni obbligatorie sulla retroetichetta? Quali annate sono interessate dal nuovo regolamento UE? Quanto deve essere grande il codice QR? E molto altro ancora.

Introduzione

L'8 dicembre entra in vigore il nuovo Regolamento (UE) 2021/2117 per i prodotti vitivinicoli, che stabilisce che tutti i valori nutrizionali e gli ingredienti devono essere resi trasparenti. Questi possono essere forniti sotto forma di codici QR come una cosiddetta "e-label". Questa misura richiede modifiche all'etichettatura dei vini, alle liste degli ordini e al negozio online, il che solleva molte domande per i viticoltori. Quali sono le informazioni obbligatorie sulla retroetichetta? Quali annate sono interessate dal nuovo regolamento UE? Quanto deve essere grande il codice QR?

IMERO ha quindi sviluppato la soluzione software e-label.io in collaborazione con gli esperti di diritto vitivinicolo Dr. Eichele e Duilio Cortassa e con il Prof. Fino dell'Università di Pollenzo, che consente ai viticoltori di attuare il nuovo regolamento UE nel modo più rapido e semplice possibile.

Qui troverete una panoramica dei contenuti più importanti del nuovo regolamento, oltre alle domande frequenti che riceviamo dai viticoltori.

Cosa dice il nuovo regolamento UE?

Dall'8 dicembre 2023, tutti i vini prodotti per la vendita nell'UE dovranno essere etichettati come gli altri alimenti. Ciò significa che l'etichettatura dei valori nutrizionali e degli ingredienti sulle etichette dei vini sarà obbligatoria. L'elenco completo degli ingredienti nella tabella nutrizionale può essere reso disponibile tramite e-label: si tratta di codici QR sull'etichetta collegati a un sito web mobile. Soluzioni software come e-label.io di IMERO offrono una creazione e una gestione semplice e sicura di questi siti web mobili.

Quando si applicano i regolamenti?

Il regolamento si applica a partire dall'8 dicembre 2023 e riguarda i vini che si considerano prodotti dopo tale data.

e-label wine: classification

Indipendentemente dalla data di produzione, tuttavia, i rivenditori potrebbero aver bisogno delle informazioni sui vini molto prima. Devono fornire le informazioni sul proprio negozio online e sui propri cataloghi. È quindi consigliabile creare le informazioni sui vini il prima possibile. Con il software e-label.io è possibile condividere tutte le informazioni rilevanti con i distributori con un solo clic.

Quali sono le misure da adottare?

I prodotti come il vino, il vino spumante, il vino frizzante, il vino analcolico e il vino aromatizzato devono essere dotati di una tabella nutrizionale e di un elenco degli ingredienti a partire dall'8 dicembre 2023. L'etichetta fisica sulla bottiglia di vino deve continuare a contenere le seguenti informazioni Allergeni - in tutte le lingue, contenuto energetico, quantità di riempimento, contenuto alcolico, annata, imbottigliatore, cantina e nome del prodotto. Il codice QR, di dimensioni minime di 1 cm x 1 cm, rimanda all'etichetta elettronica con informazioni dettagliate sugli ingredienti e sulla dichiarazione nutrizionale.

Quali informazioni devono essere visualizzate sull'etichetta elettronica?

Le seguenti informazioni sono obbligatorie:

  • Il vino deve essere chiaramente identificabile (nome del vino e immagine facoltativa).
  • Informazioni nutrizionali per 100 ml
    • Contenuto energetico in kj e kcal (deve essere indicato anche sull'etichetta della bottiglia)
    • Informazioni su carboidrati e zuccheri in grammi
    • Informazioni su grassi, acidi grassi insaturi, sale e proteine, che possono essere presentate in forma tabellare o come testo, ad esempio "Contiene quantità trascurabili di grassi, acidi grassi saturi, proteine e sale".
  • L'elenco completo degli ingredienti con gli ingredienti da dichiarare secondo la UE.
  • Allergeni
  • Per l'esportazione in Italia devono essere forniti anche i dati relativi al riciclaggio.
  • Ulteriori dettagli come le varietà di uva, la qualità e i loghi sono facoltativi.

Vantaggi dei codici QR (etichette elettroniche)

Il codice QR non è una novità assoluta, ma è saldamente ancorato alla normativa ed è destinato a rimanere.

I codici QR presentano diversi vantaggi: In primo luogo, il codice QR di 1 x 1 cm offre una soluzione di minimo ingombro senza compromettere il design dell'etichetta. In secondo luogo, i codici QR sono dinamici, il che significa che le informazioni dietro il codice QR possono essere aggiornate in qualsiasi momento. Questo aspetto è particolarmente importante, poiché spesso i dati di laboratorio non sono ancora disponibili al momento della stampa delle etichette. Grazie ai codici QR dinamici, invece, i dati possono essere aggiunti in qualsiasi momento. In terzo luogo, i codici QR consentono anche un'integrazione molto semplice nel negozio web e nei listini prezzi.

Requisiti specifici per i marchi elettronici

Esistono requisiti specifici che i marchi elettronici devono soddisfare:

  1. Lingua
    • Le informazioni obbligatorie devono essere scritte in una lingua di facile comprensione per il consumatore. Di conseguenza, gli ingredienti e la tabella nutrizionale devono essere forniti in una lingua dell'UE, ad esempio il tedesco. E-label.io di IMERO offre un'opzione di traduzione facile da usare in 24 lingue.
  2. Nessun contenuto di marketing
    • Il regolamento UE vieta esplicitamente di mostrare contenuti di marketing sull'etichetta elettronica stessa o di vendere i tuoi vini. Pertanto, le etichette elettroniche devono essere ospitate separatamente dal tuo sito web e dal tuo negozio online.
  3. Nessun tracciamento dell'utente
    • Non è consentito il tracciamento completo degli utenti, ad esempio utilizzando i cookie per strumenti come Google Analytics. Tuttavia, è possibile analizzare il tasso di scansione o localizzare approssimativamente le scansioni tramite l'indirizzo IP. IMERO collabora con esperti legali, in modo che possiate rilassarvi mentre garantiamo la protezione dei dati.
  4. Validità illimitata
    • L'e-label deve rimanere online finché il prodotto è sul mercato. Il nostro servizio offre una durata standard di 10 anni, che può essere estesa su richiesta.
  5. Un'etichetta elettronica per annata
    • È necessario creare una nuova etichetta elettronica per ogni nuovo vino con valori di laboratorio diversi o un diverso elenco di ingredienti.
  6. Riciclaggio
    • Attualmente, è obbligatorio includere informazioni sul riciclaggio in Italia o su tutti i produttori che forniscono/vendono in Italia.

Come implementare la tua etichetta elettronica con e-label.io di IMERO

Con e-label.io, IMERO si è specializzata nelle esigenze dell'industria vinicola e ha creato un software che consente ai viticoltori di creare un'etichetta elettronica per il loro vino in pochi passaggi e di attuare così il regolamento UE in modo legalmente conforme.

Chiunque può utilizzare il nostro strumento in 5 minuti senza alcuna conoscenza preliminare. Create la tua etichetta elettronica in 4 semplici passi:

  1. Accedi
    • Visitate il nostro sito www.e-label.io e inserite i tuoi dati per creare la tua E-Label.
  2. Caricare le informazioni nutrizionali e gli ingredienti utilizzati.
    • Caricate i risultati del tuo laboratorio e selezionate gli ingredienti che utilizzate. Tutti i dati e le immagini del vino sono già nel tuo sistema ERP o nel tuo negozio? Le interfacce IMERO consentono di importare facilmente l'etichetta elettronica. Al resto pensiamo noi.
  3. Crea e scarica un'etichetta elettronica
    • Scarica il codice QR ‘dinamico’. I dati memorizzati possono essere successivamente personalizzati, mentre il codice stampato rimane sempre lo stesso.
  4. Collegare il codice QR e appoggiarsi al tavolo
    • Aggiungete il codice e-label/QR alle etichette dei tuoi vini, alle brochure e agli scaffali di vendita. L'etichetta elettronica è conforme a tutte le norme di legge in tutti i Paesi di vendita e si adatta dinamicamente ai cambiamenti legislativi.

Ingredienti

Nel Regolamento UE 2019/934 (vedi Tabella 2), l'UE ha specificato quali additivi e coadiuvanti tecnologici possono essere utilizzati nella produzione di vino. Solo gli additivi devono essere dichiarati come ingredienti.

La tabella contiene oltre 100 voci e più della metà delle sostanze non devono essere specificate. Per questo motivo, nel nostro software abbiamo semplificato la procedura. Un elenco cliccabile mostra tutti gli additivi che potrebbero essere presenti nel tuo vino. Selezionate da questo elenco quelli che utilizzate. Tutto il resto non deve essere dichiarato.

e-label wine: ingredients

Per i vini aromatizzati e i vini liquorosi, è necessario indicare gli ingredienti utilizzati oltre al vino.

Informazioni nutrizionali

Oltre al valore calorico, solo i carboidrati e gli zuccheri svolgono un ruolo nel vino. Grassi, sali e proteine possono essere indicati come 0g o come "quantità trascurabile" per il vino classico.

Ma come si calcolano il potere calorifico, i carboidrati e gli zuccheri? La buona notizia è che un rapporto di laboratorio standard con contenuto alcolico, acidità e zuccheri residui è del tutto sufficiente. Il nostro software di etichettatura elettronica calcola automaticamente tutti i valori necessari.

e-label wine: nutritional information

Per calcolare le kcal utilizziamo i seguenti valori:

  • 1 g di alcol = 7 kcal (30 kJ)
  • 1 g di zucchero = 4 kcal (17 kJ)
  • 1 g di acido organico = 4 kcal (17 kJ)
  • 1 g di estratto, glicerina = 4 kcal (17 kJ)
  • 1 kcal = 4,186 kJ

La formula si basa anche sul fattore specificato nel Regolamento (UE) n. 1169/2011 per i prodotti alimentari. Questo specifica i fattori che possono essere utilizzati per calcolare i valori energetici (vedere pagina 62).

Cosa bisogna considerare quando si stampa?

La "zona tranquilla" o "bordo" che circonda il codice QR deve essere di almeno 4 dimensioni di modulo.

e-label wine: recommendation qr code size

Un modulo è uno dei quadrati più piccoli che compongono un codice QR.

Per una dimensione di 1x1cm, si consiglia una zona di silenzio di 1mm.

e-label wine: recommendation label design

Deve essere garantita la leggibilità delle etichette. Pertanto, alle informazioni prescritte (ad eccezione della quantità nominale di riempimento) si applica una dimensione minima dei caratteri di 1,2 mm. Questo vale indipendentemente dal tipo di carattere utilizzato. Per l'etichettatura degli allergeni è prescritta una dimensione dei caratteri con un'altezza della x di almeno 1,2 mm.

L'uso di codici QR collettivi in cataloghi, listini prezzi e negozi web

Secondo il Regolamento UE sull'etichettatura dei vini (2021/2117), a ogni vino deve essere assegnato un codice QR specifico, almeno per la retroetichetta. Ciò significa che normalmente è necessario fornire un codice QR separato per ogni vino. Ma come si comporta questo nel caso di listini estesi con molti vini diversi?

In questo caso, il testo legale consente di utilizzare un codice QR per pagina invece di molti altri. Dietro a questo codice QR è possibile collegare una collezione di vini elencati.

Questi codici QR speciali, che riguardano più vini, sono chiamati "codici QR collettivi". Consentono di raggruppare le informazioni sui diversi vini, garantendo così una maggiore chiarezza del listino prezzi. Per saperne di più, consultate il nostro articolo sul blog.

Nel seguente video vi mostriamo come utilizzare la funzione di codice QR collettivo di IMERO: